Chimica medica, per quel misero punto

Dai l’esame, ti senti bene o male pronto, pregusti già quel sapore di libertà ben cotta con contorno di cazzeggio, grazie, tant’è vero che torni a casa tutto gasato. Non vuoi darlo a vedere, ma sai che stavolta ce l’hai fatta. Ma poi arriva la mail: insufficiente. Voto non specificato. Ormai è venerdì, dovrai aspettare inizio settimana per andare in università, vedere l’esame e capire cosa è andato storto. Organica. Quella maledetta chimica organica. Sapevi di non aver brillato, ma il resto dell’esame era andato piuttosto bene e contavi di fare l’orale nel peggiore dei casi. Fanculo.

Quando vedi il … Continua