Missione impossibile: chimica in 4 giorni

Il 24 gennaio ho dato fisica medica, ero anche abbastanza preparato ma le domande andavano troppo nello specifico e alcune robe le avrò cannate di brutto. Ho guardato il foglio e mi son chiesto se si berrà le stronzate che ho scritto. Lo saprò fra 3-4 giorni. 

 

Nel frattempo, il 30 (oggi è sabato sera, il 26, e mi sto preparando per uscire – una volta tanto ci vuole) ho il primo appello di chimica medica: chimica generale, organica e propedeutica biochimica. Generale me la sono levata dalle balle in un giorno di studio in biblioteca, anche se ho delle cose da rivedere (ma per quello ci sarà tempo.. o forse no), ora lo scoglio è organica: non la sopporto, non c’è alcuna logica in tutte quelle reazioni orripilanti, solo roba da imparare. E se te lo dice un tuo prof che organica è la parte più pallosa della chimica.. 

 

Poi c’è propedeutica biochimica: include robe che ho già fatto l’anno scorso a Lione a biochimica, ma devo reimparare le formule chimiche di amminoacidi e alcuni glucidi. Roba che sapevo già, ma il tempo stringe e devo focalizzarmi su quello che il prof vuole sentirsi dire. 

 

Dopo l’esame mi prendo un giorno di pausa (non di più, per evitare di perdere il ritmo) e torno a preparare fisica che è il 18 febbraio. Avrei potuto darla il 1° febbraio ma il tempo era davvero poco e questa ci tengo a sbolognarmela entro l’inverno.

Se non ce la faccio con chimica invece non mi frega niente, almeno ci avrò provato e mal che vada la do il 4 aprile.

 

Stay tuned

Immagine