Istologia – prima parte

Breve post di aggiornamento. Dopodomani (martedì 23 giugno) esame di istologia alle 9:30. Domani, ultimo giorno di ripassi.

 

Sto weekend non avevo voglia di fare una cippa e mi sono riposato un po’. Venerdì sera mi sono strafogato di birra (così come mercoledì, e il mercoledì e il venerdì della settimana prima, ormai non mi chiedo più perché dal portafogli non escano che mosche), ho chiacchierato con un paio di tipe che mi piacciono (che spero di ribeccare in questi giorni) e sono tornato a casa in bici alle 11 di sera facendo la strada lunghissima: sono arrivato all’altezza di un’uscita di tangenziale prima di casa mia e da lì ho fatto tutti i campi che ho trovato ascoltando i grilli e godendomi il buio e il fresco.

 

Sabato, stato di coma. Ho cercato di mentire a me stesso mettendomi davanti a due libri, ma senza successo. Pennichella di due-tre ore al pomeriggio (sonno profondo livello macigno) e niente più menzogne davanti ai libri, mi sono messo a consultare siti su come emigrare in Australia: blog, siti governativi, forum e blog in inglese (perché in italiano si trova praticamente un cacchio), giusto per vedere com’è il mondo lì fuori. Chissà, un giorno magari. Chissà dove sarò fra sei anni. È affascinante pensarci. Magari lontanissimo da qui,  in un posto che non conosco ma sentendomi paradossalmente più a casa lì che nel paese che mi ha ospitato così tanti anni e che mi ha visto crescere. Sì, è molto da me.

 

Nel frattempo, concentriamoci su istologia 😉