Una sera, magari, Venezia

Abito a Padova e Venezia fino a un paio di anni fa non la sopportavo. Da piccolo si trattava di portare i parenti in visita dalla Francia a fare un giro, a vedere un posto diverso dal solito (per loro), sbattendo fra i mille turisti ed evitando le cacche di piccione in piazza S. Marco (per me).

Poi ho iniziato ad andarci da solo. Ci sono stato un paio di capodanni fa con un paio di amici, evitando con cura il flusso di turisti e bottiglie rotte e i fuochi d’artificio, cercando di perderci il più possibile. A un certo … Continua

Quando la biochimica incontra la (mia rudimentale) mnemotecnica

Sto studiando biochimica, un esamone la cui difficoltà sta nell’immensa mole di vie di sintesi, regolazione, formule, controformule, enzimi e coenzimi, trasportatori e cotrasportatori da ricordare. In pratica un esame pignolissimo, pallosissimo, lungo da studiare e in cui bocciano un disastro di gente. E il bello è che quando inizi a capirci qualcosa ci prendi pure un minimo di gusto. Come quel giorno in cui hai finalmente smascherato la logica dietro alle reazioni di chimica organica e senti la Forza scorrere dentro di te (sì, quella Forza).

La sfida principale di questo esame sta nel consumare il minor numero Continua