Siamo carne da macello

Sono in un locale. I musicisti suonano quel misto fra jazz aspro strombettato con intermezzi di cazzeggio e moderato autolesionismo da palco, tipico di chi con la musica ci è rimasto un po’ sotto. Passo un bel momento ascoltandoli e vedendoli delirare, scambiandosi battute sulle loro madri e incitando il pubblico a urlare quanto fanno schifo. Il trombettista avvicina una conchiglia al microfono, facendone uscire suoni mai sentiti prima. Alla seconda birra, la mia vescica decide che devo far spazio per la terza. Vado a pisciare.

Trovo qualche persona in fila, il bagno delle donne si libera e vado in … Continua

On the go: i miei libri di anatomia per il secondo anno

Oggi ho comprato i libri di anatomia. Nella borsa ho quindi:

– Anastasi – Trattato di anatomia umana (3 volumi)
– Sobotta (altri 3 volumi, una figata di atlante)
– L’inossidabile MacBook, che ormai le ha viste tutte
– L’iPad, nel quale tengo il Netter in inglese (altro atlante, che ho in cartaceo a casa ma in francese)
– Quaderno di biologia molecolare
– Quaderno di anatomia (quasi pieno, e siamo a metà seconda settimana)
– Astuccio con penne e graffettatrice
– Fogli bianchi
– Sbobine di anatomia in formato cartaceo

Sì, è stata una giornata pesante. Stasera esco, ho … Continua