Il primo esame cannato (ma era solo il preappello)

Ieri esame di fisica medica. Sei giorni prima il prof si sveglia e decide di mettere domande aperte. In teoria erano esercizi più domande di teoria a crocette. Panico.

Alla fine era una gran puttanata di esame: quattro esercizi neanche troppo complicati con due mezze domandine del tipo “L’entropia aumenta, diminuisce, resta invariata? Giustifica la tua risposta.”

Un esercizio su una molla di 30 cm che si allungava di tot per effetto della gravità (mi è venuto fuori che si allungava di 2 metri senza che ciò destasse in me il benché minimo sospetto), uno su un cilindro che scambia … Continua

I primi esami

Scrivo brevemente perché il sonno mi divora e il letto mi reclama. Giusto per mantenere una linea temporale. 

 

20 dicembre: preappello di fisica. Fisica nuda e cruda: meccanica, statica e dinamica dei fluidi (gas e liquidi, l’argomento col quale sono attualmente alle prese), termodinamica, elettricità, magnetismo e un ultimo capitolo di fisica nucleare con decadimenti radioattivi, effetto Compton, fotoelettrico e cagate varie. Cagate varie che odio ma mi faccio piacere vista la loro promessa di non vederci più (alla quinta volta in pochi anni che senti ripetere gli stessi concetti, hai un po’ voglia di fare altro). 

Chi … Continua